giovedì 10 marzo 2011

Microsoft ha distribuito il primo Service Pack di Windows 7 e Server 2008 R2.

Microsoft ha distribuito il primo Service Pack di Windows 7 e Server 2008 R2.

Per quanto riguarda il sistema operativo per PC desktop, l'azienda si è limitata a offrire in un unico pacchetto le patch rilasciate nel corso degli anni.

Per Server 2008 R2 le novità si chiamano Remote FX e Dynamic Memory.


Microsoft ha reso disponibile per il download il Service Pack 1 di Windows 7 e Windows Server 2008 R2. Come noto da tempo, questo primo corposo aggiornamento dei due sistemi operativi non porta rivoluzioni.

Per quanto riguarda Windows 7, il Service Pack 1 è una combinazione degli aggiornamenti rilasciati in questi anni tramite Windows Update e alcuni hotfix realizzati grazie al feedback di clienti e partner.

Le novità del Service Pack 1 riguardano Windows Server 2008 R2. Remote FX, nuova piattaforma per l'accesso remoto, permette di sfruttare al meglio le risorse in ambienti virtualizzati - accelerazione hardware, periferiche USB, contenuti 3D, multimediali, etc. Dynamic Memory, consente di amministrare al volo la quantità di memoria disponibile per le macchine virtuali. Il requisito è Hyper-V.

L'aggiornamento è quindi relativamente importante per quanto riguarda il consumatore medio, mentre assume tutt'altro spessore negli ambienti professionali e le aziende. Numerose imprese sono solite migrare il proprio parco computer a un nuovo SO solo con l'uscita del primo aggiornamento, in modo da non correre il rischio di passare a una piattaforma non stabile.

Non bisogna inoltre dimenticare che dal tardo 2009, data di uscita di Windows 7, le software house e le stesse imprese hanno potuto lavorare sulla compatibilità tra gli applicativi e il nuovo sistema operativo, in modo da effettuare un passaggio - se mai ne sentissero la necessità - indolore.

Il download ha un peso di circa 538 MB nella versione x86, mentre raggiunge i 900 MB in versione x64. Clicca qui per scaricare il Service Pack 1.

Alcuni utenti ci segnalano che procedendo da Windows Update il download è meno pesante e si fa più in fretta, in quanto non scarica gli aggiornamenti già installati.
Leggi anche: Come risolvere i problemi di aggiornamento delle definizioni di Windows Defender.
Nel caso, dopo l'installazione, desideraste disinstallarlo, potete farlo procedendo alla rimozione dell'aggiornamento KB 976932 dal Pannello di Controllo, cliccando sull'icona "Programmi e funzionalità" e su "Visualizza gli aggiornamenti installati" in alto a sinistra.

Vi apparirà una lista degli aggiornamenti installati e che potete rimuovere con un click.




Problemi d’installazione Windows 7 SP1 con sistemi dual-boot Linux-Windows 7 e XP-Windows 7.



Gli utenti che hanno installato Windows 7 in un sistema dual-boot con Linux si troveranno di fronte a uno strano messaggio, dopo il tentativo (fallito) di installare l‘aggiornamento SP1 di windows 7.


Il problema si verifica se la partizione d’installazione non è attiva, Windows 7 si trova in altra partizione e mediante un menù di boot si può scegliere con quale sistema partire.

Ce ne parla l’interessante sito in lingua ungherese PC fòrum. Leggetelo, traducendolo magari con un traduttore automatico (Google o Bing).
Se ti è piaciuto l'articolo , iscriviti al feed cliccando sull'immagine sottostante per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:
http://feeds.feedburner.com/blogspot/OUPuU

Trovato questo articolo interessante? Condividilo sulla tua rete di contatti Twitter, sulla tua bacheca su Facebook o semplicemente premi "+1" per suggerire questo risultato nelle ricerche in Google, Linkedin, Instagram o Pinterest. Diffondere contenuti che trovi rilevanti aiuta questo blog a crescere. Grazie! CONDIVIDI SU!

1 commento:
Rispondi commenti

RSTP